TERMINATO IERI 15/04 L’OBBLIGO DEI PNEUMATICI INVERALI

La norma prevede la sostituzione delle gomme estive a quelle invernali con pneumatici omologati da neve oppure M+S (Mud + Snow).
Ciò andava fatto lo scorso 15 novembre fino al 15 aprile 2019.
Nessun obbligo di effettuare la sostituzione a patto di avere montate delle gomme M+S omologate e con codice di velocità corrispondente a quello indicato sulla carta di circolazione. 
Attenzione, perchè la sanzione per i trasgressori è particolarmente aspra, ovvero da 419.00 euro a 1682.00 euro, con sanzione accessoria del ritiro del libretto e obbligo di revisione del veicolo.
Inoltre occorre ricordare che nonostante sia permesso circolare durante il periodo estivo con le gomme di cui le caratteristiche sopra descritte, le prestazioni del veicolo ne risentono così come i consumi e la frenata. 
E’ quindi consigliabile effettuarne comunque la sostituzione.

I pneumatici da neve o M+S sono studiati e progettati per rimanere morbidi e flessibili durante la stagione fredda, offrire aderenza e tenuta di strada con temperature basse su superfici asciutte e in presenza di acqua e ghiaccio. Ma quando le temperature si alzano, i pneumatici invernali perdono i loro vantaggi, aderenza e tenuta di strada diminuiscono e le gomme si usurano più velocemente. I pneumatici estivi sono per contro sviluppati con una composizione concepita per resistere alle alte temperature dell’asfalto durante i mesi caldi. Con le temperature più alte, i pneumatici estivi offrono migliori prestazioni rispetto ai pneumatici invernali, soprattutto in termini di frenata e maneggevolezza, riduzione della resistenza al rotolamento, dell’usura e del consumo di carburante. Bridgestone ha effettuato numerosi test in termine di frenata e maneggevolezza nei mesi più caldi ed è emerso che il risultato può variare tra il 30% e l’80% in base alle condizioni stradali e alla temperatura.In ambienti umidi alla temperatura di circa 30°C, un veicolo equipaggiato con pneumatici estivi di buona qualità ha uno spazio di frenata fino al 30% inferiore di un veicolo equipaggiato con pneumatici invernali. In certe condizioni, questa differenza può corrispondere a due volte la lunghezza della macchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.